LIMBRANAUTA

Il Funerale della Letteratura!

Mese: settembre, 2017

Limbranauta. La frontiera della lirica : i gli “il volo”.

La nuova frontiera della lirica è la balera, quella in pompamagna e giarrettiere, quella che si vende al trancio. I tre in tre non ne fanno uno, è l’era del tenore matrioska. I tre tenoricchi (in realtà chierichetti pop con velleità tenorili )sono componibili, li trovi all’Ikea e te li monti a casa. Manca sempre qualche vite, oltre a tutto.
Come ha annotato l’acclamato critico Copy “Beh, si può sempre dire che se si montano sulle spalle uno con l’altro e poi li copri con un lenzuolo diventano alti come brunetta…Poi li affitti come microfantasma. Sembra che vadano a ruba.”
E ha ragione dato che tutti vanno in sollucchero ad ogni festival delle adenoidi, il delirio é assicurato, anche se hanno mezza corda vocale in tre e se gli togli il microfono non li capti neanche coi sonar. Neanche col padellone di Aracibo.
Si lottizzano un’aria in tre, sti despozzenti, roba da lacrime alle orecchie, roba da far sanguinare la Madonnina con l’acqua di Lurd sul comodino. Uno è andato a scuola da topo Gigio, gli altri 2 hanno preso lezioni dal primo. Per registrarli in sala devono usare lo stetoscopio, quello fatto a cornucopia del capitano Nemo.
Ci provassero loro a cantare chessò, la Tramvata o il Gianni Schitti da soli, ci provassero sti inaccettaboli despozzenti fratto 3.

Annunci

Limbranauta : gli ex-grandi ex-cantanti: Rakkia Raccapricciarelli

Qualcuno dovrebbe dirle di smetterla che spaventa i bambini, che ormai è da commedia dell’arte, che è una macchietta da umorismo pirandelliano, ma soprattutto che c’è mio zio che dorme, Ziobel, invece lei urla, non si capisce cosa è perché “canti” ma emette queste sonorità incontrollate. Le balene, quelle cantano, ma lei, pur cetaceo, non ce l’ha nel DNA, come dicono anche i più despozzenti. Non si capisce dove trovi il coraggio anche se in nord korea la usano spesso come arma di spavento di massa o come tortura Sonica per i dissidenti che dopo confessano anche di essere Charly Chaplin. La chiamano Katana Raccapricciarelli Alle Mandorle. Il direttore quella volta è stato ricoverato in psichiatria, e a tutt’oggi non dà segni di miglioramento: ha composto una suite tutta di si bemolli sulla quarta corda, ha detto che non dorme più e che la sirena dell’acqua alta era più intonata. Lei evidentemente canta per pagarsi gli amari, che in realtà le offrono purché smetta. La recente performance a Scravassago di Sopra ha traumatizzato tutti, sono scappati anche i cani guaendo più intonati di lei, al primo passaggio di registro ha fatto deragliare un treno. È intervenuta la protezione civile, che le ha intentato causa per tentata strage. La ex milfona col complesso Peter Pan and the Wailers si è presentata tutta infiocchettata che pareva un boiler di natale con velleità sopranili, il pubblico ha subito manifestato il suo apprezzamento intonando un “aridamm’a li sordi” che ha ottenuto il plauso dei giurati. Il direttore si è dato alla macchia, il primo violino si è dato ai cent’erbe, il resto dell’orchestra si è dato co un legno per non sentire più niente. Attenzione! Il suo vibrato di 2 ottave provoca vertigini e reflusso gastrico con danni permanenti al buongusto.

Limbranauta : annunci per ammore.

– Eustelvio Barbagianni, età relativa.
Sono alto 3 metri e peso 6 etti,mi piace passare sotto le porte, vado bene anche come carta da parati, sono ignifugo e faccio all’amore come i petardi. Accendimi e vedrai che botti, oppure dammi una mano di bianco satinato.
– Egle Glegle : mezza età, mezza eta beta (dormo sui pomoli), non sono bella sono un tipo: tipo uno yak, gli amici mi chiamano muuuu , io rispondo dleng sbleng col campanaccio.
Cerco muflone da accoppiamento anche usato ma che sia un tipo, tipo tappo, tipo tuppiti top. Vediamoci tra il lusco e il lambrusco, sarò quella vestita da disastro ambientale, somiglio a Liv Pulman 6/, non ti sbagli. Gradito il morso da cavallo. Ps: non dimenticare il frustino.
– Hermes Cazzetta Oselladore (va ben cazzetta, ma oselladore? ??), vigile filosofo esperto in critica della ragion dura col pallino dei costumi , ti aspetta travestito da stop bruciato per notti alla ricerca del noumeno
a sesso alternato. Parola d’ordine : I Kant believe.
– Ilona stalker, età:della pietra.
Professione, matta per illo.
Ti speto co anzia, so soto casa tua vien fuori canallia che mi ai preso al lazzio dell’ammorre. Dami le pacche, mi piace le pacche forti sula schina, paccami tuta sono tua . Ti vengo in ufficio io, porto le assi di larice che mi dai sulla coppa anche se fai la finta che sei svenuto.
No chiamare, ti becco io che ti offro un giro sul tagadà a ventre anche se dichi che sei incinto .Ti speto fuori.
– Faso Burkina, maga dei tubolari, nel fiore degli ani, esperta di dritto e di rovessio. Te piace usare? Te puace deralliare? I giochi che ti strosso e strabucci li occhi che deventi nero e poi gomiti? Hai trovato quella del formaggio!! Telefonami ore pasticcini. Io ti facio vedere che ora che è!
– Tom byno. Mai neim is byno, tombyno peh li amicci. Vivo in buco di lomagna e facio detectic pryvattou. Mi piacci di nascondimi dappetutou, nei taschi dei braghi, nei buchy di chiavi dappetuty.
Mi piacci di spyare li genti intimi ma anche che no Fano un caso, una volte mi ha detto ‘ please come in the kitchen ‘ma io ho capisci in the chicken e ho fato bruty fighiura.
Mi mandato in buco di puzza. Non vedo ora di spyare che fai meditazioney yogurt , ci vediamo a San Donuts di Piave provincia di buco di lomagna, chiedi di Tom Byno guardone privatou.

Previsioni di stempio.

Sul Veneto orientale uragani di ombre sabato e domenica, lunedì in chiari. Bianchi sporadici nel pomeriggio, alla sera cielo sereno con locali amari residui.
Martedì: in arrivo dall’Inghilterra casse di Oban millesimato che porteranno brutti momenti serali con visibilità ridotta e difficoltà a trovare la chiave. Venti: anche trenta, birrini da nord-est, offerti da amici di Trieste, offuscheranno mercoledì la fronte orientabile, si consiglia di dotarsi di cane da riporto.
Per giovedì è atteso l’anticiccione della zona, che porterà bel tempo e spriz da Nico, rialzo della pressione e roba da 45° distillata in casa.
Venerdì forti venti di sciroppo cambieranno il clima da prosecco a umido con manrovesci tempuraleschi e nebbiolo a bassa quota. Grandine a cubetti in arrivo, pronti coi gin tonic! , si consiglia di barriccarsi in casa.
Nel fine settimana prevista ondata di caldo apericano 75 gradi Fernet , si consiglia millesimarsi al chiosco dei cocktail mortali fino a invecchiamento avvenuto. Evitare di esporsi al bitter nelle ore più calde.
Mari: extra brut il mare Adriaperol, da mossi a frizzantini gli altri mari.
Proverbio del giorno:
“Tanto rosso di sera alla moglie ubriaca così impara a zoppicare.”

Limbranauta : Trans Cargo Boat.

Sulla Costa Minkia è la solita orrida ridda, da una parte i trans oceanici, dall’altra quelli atlantici volteggiano come dervisci tarantolati.
Il capitano Ugona Trapaniello organizza i dildo party sotto coperta che una volta dicono che sono saltati tutti i rivetti della fiancata sx dalle vibrazioni sadomaso. Il crocierista medio è quello che a casa si fa picchiare dai figli quando vanno male a scuola, per poi scatenarsi vestito da deltaplano una volta a bordo. I più lo infilerebbero anche nel buco dell’ozono.
Si organizzano gare di tiro col naso, premio Agnelli con striscioni da poppa a prua, vince sempre Laptop Elkan, ho sentito.
Insomma una manica di impiastricciati, una congerie distopica di personalità in crisi identitaria, identità in crisi personalizzata, un mio amico mi ha raccontato infatti che una volta durante l’ora di zumba apoplettica l’animatore ha detto “uomini a destra, donne a sinistra” ed è nato il caos infernale, nessuno sapeva dove andare, tutti impazziti che correvano tutti a destra oohoo, e tutti a sinistra alè alè, alcuni sono finiti fuori bordo, sono diventati dei Kevin Rude trimmati, insomma alla fine dal rollio si è rovesciata la nave. Tappa finale il Mar dei Sarcassi,e stavolta ci vado anca io, corbezzoli!

Limbranauta. Vita di Ping Pong Hun

Al quarto mese di gravidanza l’esame ecografico rivela la presenza di un cacciatorino, i medici esultano di soppiatto e la madre anche. La mal celata serenità lascia il posto alla più cupa mestizia all’insorgere delle prime appendici. L’immane travaglio porta alla luce un porchettone da 8kg che sembra un incubo di teomondo scrofalo, i medici vogliono caramellarlo ma lui agita i cotechini urlando “ueeilmondoemioueee’- Anzi “oinkilmondoemmiooooinkoink” ed è già dittatura nell’aria.
A 5 anni cominciano i primi tentativi di sbarazzarsi del padre (Ping Pong Pang), prima prova col classico avvelenamento del cibo ma uccide 7 assaggiatori di cibo, poi prova coi sali da bagno all’acido ma uccide l’assaggiatore di sali da bagno.
Sterminata mezza famiglia a 15 anni diventa re degli insaccati, dittatore della piorrea del nord.
Noto a tutt’oggi per la sua politica liberal-democratica dedita al rispetto dei delitti umani, gode dell’assenso forzato del Popolo che lo idolatra a calci in culo.
La protervia suina unitamente all’abuso di amari, lo portano ad essere considerato il pericolo pubico n1, una volta ha minacciato di bombardare i marziani con la bomba lardellata, ha detto “a morte marte vi coppa tuty il mondho è muyo pakko cuo “- o così sembra – battendosi i cotechini sul petto.
Un giorno il plutarca tumido dai solfìti si sveglia rorido di percolato e più insaccato che mai che sembra lo zeppelin pronto al botto, decide allora di appendersi ad un trave a testa in giù come una soppressa in meditazione yocca.
É così che partorisce le famose tre leggi:
1^ legge: perché io sono io.
2^ l. : Minaccia il prossimo tuo come te, steso.
3^ : non nominare il nome mi mio min nivano.
Quest’ultima è ancora allo studio di un team di esegeti che cerca di carpirne il senso.

Gli annunci

– Vendo tosaerba Maclaren f1 prima guerra mondiale appartenuto al conte Fon Birben a prezzo impossibile o permuto con ago del pagliaio.
– Vendo ricetta originale dei risi e bisis per lo jhadismo intestinale con bugiardino esplosivo ottimo nella guerriglia alla trippa urbana. Astenersi perditempio.
– Vendo disco lombare a 45 gradi etichetta indipendente dei Vecchi e Poveri prima maniera con la moretta prima del cambio di sesso, sassofonista di Pieno Da Niele prima di diventare Afro e Toto Cutugno prima di convertirsi al cristianesimo.
– Vendo bicicletta per la su e zò per i ponti cambio scimmiano, dildo sella 4 tempi velocità variabile a seconda dell’indice di gradimento. Buona anche per le ragazze. No ragazze , ragadi ho detto.
– Permuto kit da esorcista con Bibbia in ciliegio per demoni permalosi e aspersorio con l’acquavite santa di Padre Braulio in cambio di un taser episcopale per stesso utilizzo.
– A.a.a.cercasi cassa di Oban importato a dorso di mulo direttamente dalle higlands scozzesi per rifornimento scaffali Prix.
– Vendo set completo di calzettoni da oktober fest vietati dalla convenzione di ginestra, reggiseno di Hitler con girelle per i capezzoli, fegato ingrossato del barone Dei Rossi Birrutis e Infradito di Padre Pie.
– Affitto macchinario catastrofico per lifting estremo che ti spara gli zigomi sulla nuca che non ci vedi più ma sei levigato come il marmo.
Lasciate i vostri annunci sul nostro blop limbranauta WordPress .com

Limbranauta. Il ministro dell’istruzione pubblica.

Ecco adeso che io è menestro delistrusione pubica prima roba ci sparo sui apostrofi che mi da fastidio , poi spacco anca i punti e virgoe e ucido i acenti che Fano muffa. La gulturra va un tanto al litro e te la fai su uischipedia. Seconda roba chi dice semiotica o ermeneutica o robe così va in galera subito. Terso chiudere i teatri (tanto non si capisse un casso di quelo che dicheno) e mettere tante sale bingo. Anche i musei basta, basta musei che fa polvere e fastidio, se vuoi di sapere di Machielangelo? O Vaffaelo Sazio c’è lo chiedi a gurgle, che tanto é tutti che guarda le robe atraverso ai gellulari che non sanno nianca indove che erano finché non arriveno casa e controla sulle foto.
Invece dei musei ci mettiamo tanti sgabiotti per i selfie con i cartonati.
Basta perdare tempo a girare a vuoto nelle sale, il museo ci mettiamo solo il shop e il caffetteria, dove che si compra il poster della Gioconda bevendo un bel amaro.
Via i conservatori dalle balle, ti scarichi la app di ghitara aletrica e deventi subeto il satana del plettro deventi Gimi Netflix opure ti deplomi in flauto dio pan.
Il ministerco distruzione metterà al bando autori come: Oriana Fallacci, Aldo Palazzettiabusivi, Italo Svelto, Lord Biro, Franco e Ciccio, Umberto Ecco altri che non hano mai usatto la parola attimino neanche a livello di attimino.

Limbranauta : il Festivalbaratro.

Presentano Teo Mimocari e Ilari Tasi. Guést star Michi Rurgo.
752ma edizione, le canzoni più ascoltate cadendo dalle scale alla ribalta! Ilari è bellissima! Teo ha la ghigna bloccata dal tetano! Miki sembra un riempimento dei pacchi di Amazon! Ilari è bellissima!! Già detto? Scusate allora si diceva, Ilari è bellissima!! Le canzoni sono stasera di Rutto Cotogne, Pizza Pavone, Elisa, Elusa, Noemia, Mietta, Simietta e Elio è Lesto Ha Ripresa.
Primo ospite Patti Pravda, sfoggia una tensostruttura in pvc di Rocco Firocco che la tiene in piedi, ormai è pericolante, sembra un dirupo, però canta, si, qualcosa come stesse masticando bulloni, in chiave inglese. Standing ovetto del pubblico e la portano via col carro attrezzi.
L’intervento degli Zero Assoluto (nome vero, cassi sui, io non c’entro, sono innocentro) è zero assoluto, fanno mezza corda vocale in due, non li capti neanche col parabolone di Arecibo. Sussurrano il loro cavallo di mitraglia “hhhhhhhhhhhhhhhhh, hhhhsssss” a ottave parallele.
Onirica la presenza sul palco del grande tenore sordomona Alceo Vocelli, quello che canta quando non tocca a lui.
Ma ecco arriva il duetto tra l’inossidabile Infausto Leali (quello che ha mangiato un tosaerba da piccolo) e Nanna Nannini (lei solo un decespugliatore)! È roba da officina! la vocalità adamiantina (puro amianto) di lui e quella in kevlar di lei creano un effetto mietitrebbia che disturba i satelliti.
Il pubblico rumoreggia infastidito perché ha perso il segnale.
Il siparietto comico degli inesauribili Teo testicoli e Gioele Prix diverte tutti con l’intervista al bolliwoodiano Miky Rurgo che ormai sembra un canederlo di mucca pazza: Teo fa domande idiote, Michi risponde sputazzando in alfabeto morse (sput–.–..sspput ..–), tutti che ride mentre lo portano via con la flebo di botulino/cotechino attaccata.
Collegamento esterno con diretta dal nosocomio criminale di Cazzago dove i Ringhiera si fumano un cane antidroga eseguendo un Medley delle loro canzoni per grandi ustionati dall’Aperol.
Arrivano gli ospiti stranieri! Ecco sul palco ospiti d’eccezione: Hemingwaynhouse (in arte Superciuk) e il rapper altoatesino Emenem’s che cantano su testi di Silvio Pelvico e Giosuè Cantucci.
Pubblico in delirio, i più telefonano alla mamma rassicurandola sulla loro salute, Ilari è bellissima!, l’applauso assordante è tutto registrato, Ilari è…ah no già detto, Teo è… Teo… Mimocarurke… Entra uno spazzaneve a togliere tutta quella roba inutile dal palco.

Di ruote e di criceti

Riprende la scuola, in classe ci sono alcuni nuovi compagni che arrivano dalle terze dello scorso anno. Uno di loro, Harrypotter Scarpa, è la terza volta che lo bocciano. Andava dallo psicologo della scuola ogni due settimane, ci hanno detto. Era il giorno che veniva a scuola. Dicono anche che abita da solo perché è maggiorenne. Abbiamo anche dei nuovi professori. Cinque, perché nessuno era di ruolo. Non mi pare ci siano più quelli di ruolo, sono in via di estinzione. I miei sono andati a chiedere alla preside chi ci toccava, ma la preside è già in Scozia, ci hanno detto di sopra, perché era esaurita. Aveva tre istituti, dalle elementari alle superiori, urlava con tutti anche sulle scale. Avevamo paura che si buttasse dalla finestra.
Questo è l’ultimo anno di pacchia, lo sappiamo, poi ci toccherà fare sul serio, come dicono i vecchi. Sul serio. I vecchi si vede che gli pare di fare sul serio.