LIMBRANAUTA

Il Funerale della Letteratura!

Categoria: Dissipatio

Turismo Vegan

E basta co sti dispozzenti in fradito che fanno il giro del mondo in 80 ciabatte, vomitati da navi e laerei no cost, che partono da casa e sbarcano a casa tua senza immaginare neanche lontanamente quanto lontanamente sono andati, e di conseguenza si muovono come se fossero arrivati al supermercato sotto casa. Si vabbè, Firenze o Venezia, “IL” Rialto o Ponte vecchio: siamo o non siamo in Italia? E allora cosa sono queste precisazioni pedanti? Un ponte è un ponte, quindi mi ci tuffo.
Per il bene di tutti e la sopravvivenza del pianeta chiedo a quanti leggano di aderire al neo fondando movimento del Turismo Vegano, che ha un solo articolo nella sua costituzione: STATE A CASA, e se proprio dovete le vacanze le FATE IN BICI!
Il mondo ci entra in casa da ogni byte, il futuro é la montagna che va a Maozedung, mentre Maozedung in ciabattone se ne sta bello bello a casa a non capire niente come se fosse proprio in vacanza sul posto.

Copy. I pensieri di Ashenden

Perché proprio a me? Perché tutte le volte che mi fermo per un secondo mi vengono in mente un sacco di cose inutili? Così non riesco a scrivere niente. Mi si blocca il pensiero su dettagli inutili, cose senza nessuna importanza. Dio ha puntato il suo dito su di me. Poteva scegliere qualcun altro, che ne so, in Sudamerica. Non gli sarebbe costato nulla. Invece ha scelto me e ha lasciato in pace il sudamericano. Ma senti, Dio, lui non ha mica bisogno di scrivere, lo sai meglio di me! Lui non ha quella brutta mania di battere sui tasti, di cercare di spiegare quello che non si può spiegare… Lascia che torni alla pace, Dio. Non ti ho mai chiesto niente ma adesso mi tocca pregarti: lasciami lavorare, per favore.

Dissipatio Vaicollissio. Anni 39. Malattia sconosciuta. #5

Ero là con sta voglia di morire. Davanti al piccì. Perché lo sapete ormai; non c’è umano che ti presta na mano.
Ero là a scegliermi il loculo su sto tetris. Ma quando clicco la lapide sbagliata mi viene giù tutto il cimitero.
Niente. In matematica non ce la posso fare.
Zero dev’essere pari al 100 percento.

Dissipatio Vaicollissio. Anni 39. Malattia sconosciuta. #4

Arrivo alla scuola del filosofo. Il campanello all’ingresso ha un tastierino alfanumerico:
– Se desideri un consulto etico o morale, digita il tasto 1
– Se desideri un consulto estetico, digita il tasto 2
– Se desideri un consulto sui principi giuridici, digita il tasto 3
– Se desideri un consulto politico, cancellati dai social network
– Se desideri chiarimenti sulla Filosofia della religione, digita $
Gli operatori sono momentaneamente dissipati.

Dissipatio Vaicollissio alla fine del Nordest

dissipatio

Dissipatio Vaicollissio. Anni 39. Malattia sconosciuta. #3

Sei sparita dal nostro letto in albergo. Lasciando solo l’impronta sul materasso e le lenzuola, come risucchiata dal cuscino. In che mondo ti hanno rapito?
Voglio che tu sappia che mi sentirò solo.
E che la porta della camera si sbloccherà solo alle 07.00. Ho perso il badge.

Dissipatio Vaicollissio. Anni 39. Malattia sconosciuta. #2

 

“Tutte le cose sono state già dette, ma siccome nessuno ascolta bisogna sempre ricominciare”

Dissipatio Vaicollissio. Anni 39. Malattia sconosciuta.

Sono sceso dalla montagna. A piedi senza sapere cosa cercavo.
Poi ho visto il campo di Girasoli al di là del fiume. Ti ricordi quando ti chiamavo? Girati Sole.
Ma il traghetto del fiume non c’è oggi. In caso di guado chiamare il nostro operatore al 800#3#5 e digitare il tasto 4.