Dalle mie parti

di limbranauta

dalle mie parti
ci si guarda dall’alto
ti volti e non ci siamo più
spariti in un cappello
dalle mie parti
stanno lontani pure gli uragani
il villaggio è vuoto
tutto messo sotto al tappeto
di un’opaca indifferenza
da queste parti
non c’è un filo di vento
un tempio immobile
dove i desideri tacciono
indesiderati ospiti
aghi nel cuore
di una vita seduta
di fronte all’orizzonte muto
dei mobili sempre uguali
mentre dio piove

(D)

Annunci