Vertigini

di limbranauta

parole a strapiombo
accenti scoscesi
ripide assonanze cadono
nel pozzo asciutto
del tempo che resta
le ascolto in bilico
confuso nei miei limiti
suonare la nebbia
di cui sono fatto
raccogliendo il lamento
di sangue e cemento
precipito immobile
nel vuoto implacabile
di un racconto impossibile

(D)

Annunci