Bontà d’animo

di limbranauta

Con le macerie del ponte di Genova ancora bagnate di lacrime il grande architetto genovese ha regalato alla città un plastico con una sua idea di ponte. Ma ce l’aveva già pronto come i coccodrilli dei giornalisti per i decessi famosi, o si è premurato di ordinarlo, commosso, ai suoi tecnici, con un post-it per l’urgenza?

Annunci