Recensioni

di limbranauta

Ce le siamo scritte noi stessi, ovvio, quindi state sicuri che sono sincere ed imparziali.

Attendiamo con intrattenibile emozione le vostre, con l’avvertenza che devono essere positive ed incoraggianti altrimenti lo dico a mio fratello che ha i tatuaggi.

“Un viaggio nell’assurdo e dintorni, passando per i colori del cuore, da queneau a montasio no montascale no dai eugenio mortale, attraverso marinetti e la guida intergalattica per autostoppisti ma sempre di sguincio all’iperbole carpiata, ogni pezzo è uno schiaffo preso all’improvviso. ho fatto fatica a non mingermi nelle vestigia

DM

“Più che un libro è una partita di ping pong,una gara tra scrittori, un tirare la corda finchè si spezza. Ma, sotto, il rumore di un motore profondo che trita la pigrizia, l’abusivismo mentale, il calarsi le braghe senza che neanche te lo chiedano. Si capisce subito che c’è qualcosa di rotto, in questo libro. C’è una frattura netta. Ha la forma di un libro, Limbranauta, ma non lo è. È quello che i nostri nipoti leggeranno: Limbranauta, inteso come assurdità stampata, è il futuro della letteratura.”

DS

Annunci