Nuova fauna veneziana

di limbranauta

Gubana Konsejuova, figlia del magnaccia russo Delle comunicazioni Olap Arabolasky, entra al T Fondaco vestita da promeneur solitaire di via Asta dei Fratelli Bandiera con la sua minigonna di lampadari di Murano.
Abbacinata dal contesto si abbacchia tumida di sé , ha un leggero capogiorgio, forse dovuto alla robusta colazione col Ramazzotti caldo e le cozze sgraffignate, “Ho bevuto troppo da fare” pensa tra sé e sé, allora ciabattando con moto si dirige al bar da guerre Sperlari del t sfondaco (dove il più normale ha 3 teste ) tira fuori un secchio di trippa e ordina 3 butillie di fiato di Avellino, per farsi coraggio prima di entrare da Prada a scegliere un vestitino da casa in pelle di panda

Annunci