Intervista con Nic Horbic

di limbranauta

I: Mr Horbic, lei ha scritto un nuovo romanzo, su 5 persone sopra di un
cornicione che si vogliono buttarsi giù, dal titolo “Non buttarti giù”.
Di cosa parla?
N.H:: Prende per il culo o è davvero così? Cosa vuole che parli,
uno sul cornicione ha problemi grossi. Il libro parla di problemi grossi.
Però sono grossi per loro, non proprio che tutti li vedrebbero così.
Così quando si raccontano le magagne a vicenza l’uno risolve
i problemi dei altri,e così via finchè vanno a birrini insieme, alla fine.
I: Come mai nei suoi romanzi c’è sempre gente con problemi?
N.H::Ho capito, ci è proprio… Non conosco nessuno dei miei amici
senza problemi, comunque la gente senza paturnie è noiosa,
non posso scrivere 200 pagine su uno che non fa un cazzo tutto il giorno,
vicino alla piscina o al golf.
E poi sarebbe un po’ irrispettoso, nei confronti di chi tribola,
non crede?
La stragrande maggioranza della gente tribola, soprattutto i giovani;
per quello i miei protagonisti sono giovani e addirittura ragazzini.
Caosa vuole raccontare di un vecchio, che ha la prostata,
o i reumi ai ginocchi, per 200 pagine?
Non mi sono più ripreso dopo aver letto “A spazzo con Desy”.
Ho ancora l’orchite.
Bisogna andarci cauto a tirar fuori le magagne dei pensionati.
I: Bene, ed è già in cantiere il film su questo.
N.H.: Certo, anzi prima c’era il film se vogliamo , perchè da ragazzetto
siamo andati davvero sul cornicione, così, per fare i ribelle.
I: Com’è finita quella volta.
N.H.: beh, mi sono buttato sotto no?

Annunci