Gli amici

di limbranauta

Con calma ti raggira. Fa parte della sua natura, per lei non è una fatica. Succede e basta. Tutti quelli che appaiono sullo schermo diventano tuoi amici. Li vedi parlare, mangiare, invecchiare. Li frequenti di giorno, di sera. Impari a capire cosa vogliono dire dall’espressione che hanno, da come si muovono. Conosci i loro gusti, il loro modo di parlare, di litigare. Non appena appaiono sullo schermo diventano tuoi amici, è proprio nella natura delle cose. Anzi, della cosa, della televisione. Quel mucchietto di fosfori sullo schermo, quei miliardi di elettroni che il cannone spara senza fermarsi, all’improvviso diventano tuoi amici. Molto più di quelli veri che hai, di quelli in carne e ossa. Loro non appaiono sullo schermo, loro li incontri al bar e magari hanno il fiato pesante oppure si lamentano di qualcosa che non riesci a capire e poi non ti interessa. E’ nella natura delle cose, nella natura della televisione: siamo condannati ad amare questi fantasmi elettronici, questi fasci di luce, più dei nostri amici veri, più dei nostri familiari.

Annunci