Cosone

di limbranauta

Intervista con Carlo Rubbia:

Rubbia:”Sì. Il circuito che abbiamo creato qui al Cern
ha lo scopo di trovare la particella da cui tutto è nato,
il Cosone di Briggs, che risponde alla domanda: “è sì o no = a mc2?”
L’accelerone frenato viene sparato a velocità vicina a quella dell’interruttore della luce,
uno in senso mano, uno in contromano,
come quando i camionisti dei tir guidano stracarichi di vodka,
e vediamo un po’ cosa succede”.
Int: “E cosa potrebbe succedere, una catastrofe?”
Rubbia:” Che ne so. Le importerebbe tanto di sparire in un nanosecondo?
ci tiene a estinguere il mutuo? Perchè tutti hanno tanta paura di finire lì?
Al massimo uno muore, cos’è di fronte alla meraviglia dell’universo?”
Int.: “Non so, vedo mamme che si preoccupano per la tossetta insistente del figlio,
gente che cura l’abbronzatura, gente famosa
che ci terrebbe a esistere ancora per un po’…”
R.: Bisogna rimettere le priorità al loro posto… vedere cosa cacchio succede quando sparo
un’Affarone contro l’altro; mi pare meglio che scegliere il sugo per la pasta,
mi corregga se ha un’altra impressione.”
Int.: “Certo se la mette sul piano filsofico…”
R.: ” No nò, non è quello il piano: deve figurarsi una formica. Una formica nera.
Una scarpa che la schiaccia. Il senso dello schiacciamento per la formica.
il senso dello schiacciamento per la scarpa.Così si
avvicina all’idea dell’esperimento.
Parlo della nascita dell’universo, non
della nascita di un vitello… non so, mi viene in mente solo
quel pezzo di frankenstein Junior, sa quello dove urla
“DAI….PIU?…VITAAA!!!”

Annunci