La discesa

di limbranauta

E’ molto semplice, non ci vuole molto. E’ una rampa di garage che scende sotto al piano stradale. Sotto a un grande condominio, per la precisione. Illuminata a dovere, questo è certo. Larghe lampade al neon illuminano a giorno la discesa nera, di asfalto rigato di giallo. E’ notte, e questa rampa è illuminata proprio per bene. Se uno urta il bordo di cemento della curva non può certo dire che è stata colpa del buio. In questa piccola discesa poco tempo fa hanno ammazzato una bambina. Per la precisione, non “hanno ammazzato”, ma qualcuno ha ammazzato una bambina. Ne ha fatto, come si dice, scempio. Riuscite a vedere qualcosa di strano in questa rampa? Niente di niente. Eppure, chissà come, quel maledetto maiale ha scelto proprio questo posto per partorire un incubo. D’inverno, lo sanno tutti, il giorno dura quanto uno sbadiglio. Quando pensi che tutto sia finito, che sia ora di andare a letto, abbassi la guardia. I genitori della bambina hanno pensato che tutto fosse a posto. Un ascensore, trenta secondi, e la bambina torna a casa per mangiare qualcosa prima di andare a letto. Ma tra questo progetto e la fine della giornata si intromette la rampa di asfalto, illuminata dalla luci al neon. Perché qualunque idiota capisce che qualcosa non è andato per il verso giusto in questa rampa di garage? Cosa c’è in questo posto che urla in questo modo orribile, cosa rende le luci al neon insostenibili, cosa…. Di notte, la discesa verso il garage del condominio sembra sempre uguale. Tutto sembra sempre uguale, quando è illuminato da neon.

Annunci