La chiesa di padre piede

di limbranauta

Migliardi di euri per il santone, milioni per Rencio Piatto pronto a sfornare progetti ciclopici a sua propria gloria sempiterna. E il povero semplice frate in birchensoc si trova ricoperto di una colata di calcestrusso a travoni, pietrificati giusto per il rispetto ambientale, come una vongola nel suo baccello, senza poter più dire ai. Ti hanno fatto la gardalan della santificazione, il parco giochi della bontà, il circo massimo delle anime pie che arrivano ginocchioni da Bogotà, oppure col giubbo imbottito di plastico per far saltare pararia i cani iinfedeli da Alt Quielà. E sapete cosa ha detto il Piatto ai fratoni che gli hanno proposto di sputtanarsi le offerte di mezzo mondo per il santuario del povero ma buono? Gli ha detto, dopo aver annaspato per 10 minuti con le dita affusolate da artista in mezzo alla barbaccia “qui bisogna far parlare questo luogo, Bisogna far parlare il PadrePiede”. E ha estratto dalle menti dei suoi 80 collaborazionisti che lavorano in coppa ‘o mare l‘ideona di turno, mai niente deve somigliarsi perché tutto si assomigli, ha scovato questa nipponica cozza ingombrante capace solo di pochi mille posti contro diecimila o cosa cazzo che gli avevano chiesto i modesti fratini per fare il campionato mondiale di opere buone e autopunizione. Ecco, credo che lo hai proprio fatto parlare caro Kenzo Keanu il nostro veramente santo, per la prima volta deve aver tirato giù un porco davanti al tuo santuario, tuo proprio perché te ti celebra,te e il frate priore che è un intenditore.

 

24/07/2004

Annunci