Come un graund

di limbranauta

Intervistiamo David Chipechopperfild sulla novesima Bienanle Di Arùtitetura

L: Può spiegare ai profani di cosa tratta la mostra quest’anno?

C&C: La Moustrau parla de la Achitetura che no si fa piou nel rispetou deli luochi e dele risorsei Humanei; questi grondii Archituti che chiamate le Archistar fano tuti ugualei in tutou il mondou, e il bisness, li soldi, le piottei come dicono a Roma, riempono ilmondou di imondiza molto ingobrante, molto coztoza, anti-ecologist, e moralmentei assai esscipibboli, se pensiamo che i grattacieli che vengono costruiti come status Symbol potrebbero mantenere in vita una triboù africana di quelle che mangiano una mosca alla settimanna per anni!

Bisogna tornare a costruire sul luogou, sentire il common, abitare il ground, usare le risciorsce e i matirialei prisenti, anche riciclaggioli; faccio esempio di padiglione Giapanisi, che costruito catepecchie di città di emergensa con pali ribaltati da tzunamei e barili di scori radioactive di Fucushs….Fucyouf… Moderf….il posto dove esplovvi la cintrale de l’atomica. Così si ricupera e si rinase dale ceneri, che esendou radioactive fanno anche luce senza spese.

Annunci