incontro tra giganti, Parigi 1913

di limbranauta

Joyce: Cosa ne pensa della sperimentazione linguistica?

Proust: Buuurp (ruttino alla genziana) Cosa intende dire?

Entra Picasso con una bandana rossa: Ehi, rincoglioniti! Chi offre da bere due litri di assenzio?

Seguono due ore di silenzio, Proust fa un rumore di treno che deraglia con in bronchi, per via dell’asma.

Joyce: Mangerei volentieri un cannolo. Qui a Parigi avete qualcosa che ci somiglia?

Silenzio per altre tre ore, poi Proust torna all’albergo in taxi, in compagnia di Joyce che fuma un sigaro e lascia il finestrino aperto mentre Proust boccheggia come un palombaro che quello sulla barca non mena più la pompa.

A fine corsa Proust dice al compagno di viaggio: hhiiiii… hhiii (fischio bronchiale) non fosse che hhisccc hiiscc siamo colle… hhhhscs.. colleghi, direi che lei un pezzo di strunzo, dire.. hiii… hhhiiii….

Annunci