Eureka…

di limbranauta

quello che non avevo capito a scuola
nè per tutta la mia vita,
il cartello di senso unico,
cancellato nel mio sogno,
che mi indicava la strada
– ma quale?
Alla domanda cui non ho mai dato voce
ma che ha urlato per anni
nel mio muovermi incerto
tra i rovi e le spine
quanto tra le giostre e le feste,
a quella ho trovato risposta
poco prima che il medico
mi chiudesse gli occhi:
“Ah.. ecco!…”
Ho sibilato.
Nessuno ha sentito.

Annunci