Come un guanto – Parafrasi

di limbranauta

le nostre percezioni, ci dice il poeta,
quello che tutti chiamano mondo,
non sono il mondo, ma sono quello
che ci allontana dal mondo.
in una visione neoesistenzialista postrealista
egli ci dice che il realismo delle cose lo assilla,
queste cose che perennemente coseggiano così stolidamente
annientano la vita, che è dentro, non fuori.
ma egli non cederà al fuoco di fila dei luoghi comuni,
delle frasi comuni, delle cose comuni, della vita comune.
Non concederà un solo commento all’untuoso e invadente
esserci delle cose, dei rumori, degli odori che contro la sua volontà
è costretto a percepire.
Come ha detto qualcuno, “IL MONDO è Là”, non qua.
Là dove? chiederete? se lo sapeva ci andava non vi pare?

Annunci