I gorghi

di limbranauta

Prima o dopo un sistema complesso genera dei gorghi. Pensate alle correnti degli oceani oppure alla macchia rossa su Giove. Pensate alla spirale della Corrente del Golfo, o a uno qualunque dei cicloni che si formano nell’atmosfera. Infinite molecole d’acqua, d’aria. Il sistema complesso dei neuroni umani, l’enormità delle loro connessioni, genera un gorgo che si chiama Io. Per la precisione, genera un numero enorme di gorghi, gerarchicamente organizzati. Il primo di essi è talmente profondo da risultare intangibile. E’ l’origine dei gorghi, l’archetipo. Sopra di esso, come i tetti di una pagoda, altri gorghi si creano senza fatica. L’ultimo di essi, se volete potete chiamarlo il presidente, è quello che adesso sta leggendo le parole di questo articolo. Che cosa ne pensi, gorgo? Cosa ne pensi di uno che ti fa i conti in tasca? Pensavi di andare avanti per sempre senza che nessuno ti chiamasse in causa? Chiudi gli occhi, povero gorgo, riposati e non smettere di girare. Ne va della nostra vita.

Annunci