Zaha Hadid in cantiere

di limbranauta

Z.H.: Allora le travi qua girano per su e poi vanno di là per un po’ poi girano in tondo per….. anzi, le travi qua girano per di là poi vanno su dritte per un po’ poi girano indietro tutte storte per di qua…

Capocantiere (in ucraino): ma non si capisse mica tanto dai diseni…è tutta roba molla, cos’è un gelato siolto sta roba?

Z.H.: Che ha detto?

Interprete: dice che gli servono i dettagli costruttivi..

Z.H.: ma che dettagli, questo è quello che serve, si vede benissimo come gira tutto l’affare, così basta, che ci metta anche un po’ del suo eh, devo dirgli tutto io?

Capocant.: mi ha dato un modellino di venti centimatri che pare una ciuinga attaccata sotto alla suola delle scarpe. cosa ci faccio io?

Z.H.: Cos’ha detto? Non ce l’avevamo uno che parla inglese?

Interprete: dice che è un progetto difficile.

Z.H.: Certo che è difficile, è bello per quello, tutto piani che gira e rigira, intorcolamenti, scusa, non sono mica Rencio Piatto che il nome dice già tutto… insomma basta che ci assomigli a questa roba che ho fatto, chi vuoi che si accorga dove viene diversa?

Capocant.: insomma fa i modellini coi bachettini in cinque menuti e poi mi devo inventare tutto io?

Interprete: dice che gli servirebbe qualche sezione in più..

Z.H.:Sezioni? ma ha presente che tipo di casino abbiamo combinato qua? che me le disegni lui se è capace, le sezioni…

Annunci