I film della settimana (ma del 2005)

di limbranauta

Hot shots, con Charlie Sheen e Valeria Golino. Italia !, ore 24,13

Film da sparapacchiassi in poltrona con qualcuno da sgranocchiare. Trebisonde ed elicotteri, pale che girano, avventura a tutto chiasso. Valeria Golino ha la stessa espressione di una ringhiera e nel massimo della recitazione riesce a dire “però!”. Lei è la protagonista come la melanzana è regina in cucina mentre il suo partner è di tasselli di frassino, un Charlie in splendida forma, pettorali ad hoc e la grinta di uno che riesce a rimanere in piedi dopo uno scivolone. Voto: n.c perché non ho capito la trama.

Fermati o mamma spara, con Sylvester Stallone. Canale chiunque, ore 8,00.

Stufo di rambarsi e di dire frasi come: “La legge è mio e me lo gestisco io” Stallone si riposa in compagnia di una rimba, sua mamma, una vecchietta argilla con dentiera a tutto spiano. Poliziotto troppo cotto, Sylvester non fa ridere nemmeno uno che si è appena fatto un puretto e quando racconta le barzellette la gente si butta fuori dalle finestre. E’ meglio che tiri fuori la mussolatura, come direbbe il nostro amico Machieste. Voto: niente perché non l’ho ancora visto.

Profumo di donna, con Al Pacino. Rap 2, ore 9,12.

Al Pachito non ci vede niente per tutto il film e gigioneggia con il bastone assieme a uno alto con la faccia da scemo che ha appena preso uno schiaffo. Memolabile la corsa in Ferrari alla cieca con Al Fascismo che guida con i piedi mentre canta chitara alla romana. Si rivela però che si vuole ammazzare ma il giovane allocco gli racconta le fiabe così Al Boccino dorme tra due piantane.

Annunci