Niente musica

di limbranauta

Ho rinunciato da un pezzo, ormai.
Niente più musica stentata dalle finestre aperte,
niente più lezioni di pianoforte.
Nessuno suona più niente, a quanto pare.

Poi, quando il problema sembra dimenticato,
ecco un diluvio di note da una finestra.
Un disco, penso scrollando le spalle.
Troppo perfetto per non essere un disco.

Ma la musica smette di colpo.
Non appena qualcuno lì sopra grida un nome
la musica finisce.
Devi venire a mangiare,

questo grida la voce al pianista perfetto.
Devi venire a mangiare. Le note spariscono
ed è come quando sulle scale la luce si spegne
e resti là a chiederti se esiste ancora qualcosa.

Annunci