Farmaci sotto inchiesta: una lista definitiva delle medicine che vi mandano pararia

di limbranauta

 

– ABRUTIL TANTO VALE: tanto vale che ti spari, qualità di depressione che c’hai dosso. Per chi soffre del troppo lavoro: ti vol i schei, e ora mori cadavare.

acetilcrollosofatto: per chi ha esagerato col vino da 1000.

– ANCORAVìN BASTA: per quando piove sul bagnato e tutti vi butta da bever anche se vi vedono più di là che di qua.

– BALSAMO DI TINO: testa pesante, ganbe pesante, occhio pesante, maleacapa. Tutto questo e altro con poche bottilie di questo prodigioso unto che ci vuole tre giorni prima che vi passa.

– BECONAMìNA Assurda: ogni sabato dalle 15 alle 30 ombre, e dopo ti lamenti?

– BRANCAMENT 2000: forte mal di testa? Sensazione di essere in cinquevia? Credete di essere vostro zio? Te credo, finchè ti bevi chee robe..

– BRAULIO COMPRESSE MOTORIZZATE: contro il guardarail della vita moderna, sparo frontale che non vi trovano gnanca più.

– CERVELLIN Compresso: provoca sofferenza corticale, disturbi visivi e televisivi, vi gira l’antenna dalla parte che si riceva l’Albania. E’ un farmaco, usare come nutella.

– DISMENTICHINA in polvere: due subiotici per curare il …l’affare là, coso…

– DOPOLAMìNA: cura i sintoni da mal di Vignole, le comiche e le biglie bigliari, per chi torna in chiari.

– DORMìNPONTìL: Sintomi da stanchezza fissa, svanimento e giostra a peae? Dormite in pontile, tanto le chiavi di casa le avete nell’altra giacca.

– FACASìN FORTE: per chi soffre di multe da 80 mila per sghignazzi notturni.

– FEGATATO-CHETINI: in fiale è meglio dell’amaro Giuliani, al gusto di graspa alla liquerizia o graspa al lampone.

Fiatùne Spray: alitosi, sindrome da morto che parla, per chi fa fumo verde quando parla ma anche per chi abusa di vinaccia da 500 al goto.

– GOMITòLO Arretrato: contro il paesaggio della nausea, indice gomito e marrea per 68ore; non produce effetti collaterali, vi butta proprio partera.

– IMBOCHETASI: ti viene da tubare in ufficio? Una bustona di preparato ti rebalta come un calzetto, e quando il capo ti chiama per quelle pratiche gli gomiti sui modelli 740.

– MOGLIEUBRIACHìL INBOTTEPIENOL: VI PRENDETE ‘NA BOMBA E VI OFFRONO TUTTO I VOSTRI MIGLIORI AMICI.

– NOGHNPOIPì/SOPIENòL: cura le sintomatologie dolorifiche alla radice, mandandovi in brandone prima che sia troppo tardi mentre gli altri vi invitano allegramente a continuare la gozzoviglia.

– PERDOLAVITASULPONTìL Bocca: combatte la corsa per prendere il baporetto alle due e mezza di notte che volete prendere anca dopo i soliti baccanali. Assicura uno schianto di faccia di fronte ad almeno tre persone.

– REBALTAX Catastrofe: in caso di fabbisogno di carte da mille, di almeno un sacco per un bianco.

– SFREGOLEX: assicura una ricaduta qualunque sia la malattia che state superando, in alcuni casi vi butta in coma; test cinici hanno provato che è nocivo almeno come gli altri medicinali.

– SGAMINA MAMMOFLEX: tiene sveglia la genitrice fino al vostro rientro a casa, qualunque sia l’ora, e la carica di nuove idee per aspirarti la vita.

– SMEMOREX Totale

– TESTOLìN Martirio: Combatte il fastidioso senso di chiodo impiantato dietro alla nuca che vi trovate spesso alla domenica andando alla messa.

– TORNALLETRE’: farmaco studiato per chi soffre di sonnolenza e il giorno dopo deve alzarsi alle sei per andare a lavorare, vi conduce al Raund con una certa voglia di Tubalibre indosso.

– TRONCOPIENOLO: ti fa venire la febbre da pieno, occlude i bronchi come do pacchi di Alfa etichetta rossa; per chi resistesse due o tre chicchi alla volta: come prendere una sbella da me e una dal muro.

– TUBOLESOFAGìL Carico: per chi soffre di Morgan o Giostra, cura la malattia omeopaticamente esasperando il malessere; può indurre svenimento.

– VIACOLVìN Troncospacceco: vi fa dimenticare da che parte che siete voltati.

– VOMITOLANIMINA: contro il passaggio della nausea, induce gomito e diarrea per 6/8 ore; due o tre soppresse dopo il primo litro di tocai, senza pasti.

– ZIGZAGHINA Forte: contro i muri coi gomiti, o comi, per tornare a casa come dalla guerra, ma senza medaglie.

Annunci