La morte in carriola

di limbranauta

Cos’è, sei già stanco?
mi chiede la mia propria morte
nella carriola.

Sapevo che eri un mediocre,
ma cazzo, non siamo nemmeno
a mezza collina.

Sudato la guardo e la odio
la mia propria morte
che si alzi e cammini

che si alzi e cammini
la laida pigrona
non sono un idiota.

E muoviti, muoviti,
dice la mia propria morte
incastrata nella carriola

la laida pigrona
vuol presto arrivare
per poi dichiarare

che era un brav’uomo
amato da tutti
anche lui ha provato

il passaggio obbligato
anche se era un po’ stanco
era uno stinco di santo.

Uno stinco di santo
uno stanco un po’ stinto
era un santo qualunque

Un pochino distante
ma di molto distinto.
Era un morto in potenza

che soltanto in essenza
coltivava una vita
di cui poteva fare senza.

Annunci